Viaggiare e lavorare in camper, il nuovo stile di vita

viaggiare e lavorare in camper
[seopress_breadcrumbs]

Viaggiare e lavorare da remoto in camper o van attrezzati è una scelta di vita sempre più diffusa tra i nomadi digitali di tutto il mondo.

E proprio ‘Nomadi digitali‘ è un progetto di comunicazione collaborativo e autofinanziato che nasce nel 2010 con l’obiettivo di diffondere anche in Italia la cultura del lavoro da remoto e del nomadismo digitale.

L’obiettivo? Crescere un movimento di persone più libere e più felici per rendere il nostro mondo un posto migliore.

Il termine usato è #vanlife, letteralmente “vita da furgone”, la vita a bordo di un camper, di una roulotte o di un furgone camperizzato.

Secondo una recente indagine condotta da Yescapa, società di camper sharing, il furgone camperizzato è diventato il nuovo oggetto del desiderio. E sempre più persone si stanno dunque avvicinando a questo nuovo stile di vita che non è più quello del passato, reso popolare dagli hippy che negli anni ‘60 hanno iniziato a vivere e viaggiare nelle loro case su ruote.

Con web e wi-fi si può lavorare in camper o van da qualunque angolo del Pianeta.

Un fenomeno in crescita che sembra stia diventando a tutti gli effetti un nuovo status symbol. Le vendite di Winnebago Industries, il gigante americano dei camper, nel 2020 sono aumentate del 219% e le prenotazioni addirittura sono schizzate a un +4500%.

L’hastag #vanlife da l’idea del fenomeno social con oltre 12.000.000 milioni di post taggati.

Perchè scegliere di vivere, viaggiare e lavorare in camper

Tra le motivazioni più diverse di sicuro troviamo:

  • ricerca di una vita più semplice, in armonia con la natura, non limitata dal possesso e della proprietà come caratteristica costitutiva;
  • maggiori possibilità di lavoro da remoto con il cambiamento delle abitudini e degli strumenti di lavoro e accesso alla connessione internet;
  • cambiamento culturale e tecnologico nello stile di vita e di lavoro con possibilità di viaggiare senza limiti e con abbattimento dei costi di alloggio e trasporto.

Cosa fare prima di vivere e lavorare in camper

  • leggere le storie pubblicate sui vari blog, guardando le immagini su Instagram con occhio critico;
  • fare un’esperienza preventiva per un breve periodo di tempo per testare la propria capacità di adattamento;
  • noleggiare un camper, un van o un furgone camperizzato;
  • raccogliere informazioni e fare domande, rivolgersi alle community.

Sul web troverai tanti spunti interessanti come sul sito Nomadi digitali dove, in una delle sezioni, puoi renderti conto delle offerte di lavoro.

Workaway – Ci sono molti modi di viaggiare ma di sicuro un viaggio che diventa una missione è una tipologia che ci incuriosisce.

Ultime pubblicazioni

Salone del Camper 2022 a Parma

Salone del Camper 2022 a Parma

Il Salone del Camper di Parma è la manifestazione di riferimento per tutti gli appassionati del settore, ma non solo. Dai veicoli più recenti fino alle tende e alle attrezzature per il campeggio

Collaborazioni
seonsite
girandolando
vintage italian fashion
expresion
coondivido
chicca di sapone
Seonsite
Pubblicità