Con l’assistenza stradale è più sicuro il nostro viaggio

Con l’assistenza stradale è più sicuro il nostro viaggio

La mappa di inconvenienti e imprevisti che possono verificarsi in strada.

Quando ci mettiamo al volante del nostro autoveicolo, sia esso automobile, camper, o van, vogliamo sempre essere certi che il percorso scelto sia quello più breve o il meno costoso, oppure quello che ci permetta di goderci appieno il viaggio.

In ogni caso, però, bisogna sempre fare i conti con una variabile che sfugge al nostro controllo, ovvero gli imprevisti che possono verificarsi lungo la via.

Quando il nostro veicolo si guasta per un qualsiasi motivo, oppure nel caso in cui ci si trovi coinvolti in un sinistro, bisogna sapere come comportarsi per attivare immediatamente l’assistenza stradale così da trarsi d’impaccio e superare il momento di difficoltà.

Assistenza stradale : il nostro viaggio è più sicuro.

Sono tanti gli inconvenienti che possono verificarsi mentre percorriamo a bordo della quattro ruote strade urbane, extraurbane oppure arterie autostradali.

Qualche esempio?

La vettura potrebbe fermarsi all’improvviso a causa di un’anomalia all’impianto elettrico, potrebbe rompersi una sospensione oppure ancora verificarsi il guasto di un componente del motore.

Le buche sono spesso all’ordine del giorno su determinate tratte, ecco che allora prenderne una con la ruota anteriore potrebbe finire per causare un danno allo pneumatico o magari al cerchione, mettendo a rischio e interrompendo il prosieguo della marcia.

Ad ogni modo sarà corretto affermare come ci siano anche ulteriori problematiche che possono presentarsi, per esempio si potrebbe restare coinvolti in un incidente autostradale.

L’auto, se seriamente danneggiata, non consentirà di continuare con il viaggio e sarà necessario arrivare il più presto possibile in un’autofficina per effettuare le riparazioni del caso.

Altra eventualità? Quando si scarica la batteria l’automobile è inutilizzabile, inoltre nel caso questo avvenga lungo il tragitto si potrebbe finire fermi a bordo strada con la macchina in panne senza – all’apparenza – comprenderne il motivo.

Che cosa fare in tutti questi casi?

Si deve chiamare subito l’assistenza stradale.

L’assistenza stradale

Il soccorso stradale è incluso nella maggior parte delle polizze RC sui camper ci garantisce il soccorso. Tramite una clausola, si fornisce la possibilità di contattare una centrale operativa convenzionata che provvederà a prestare immediatamente assistenza all’assicurato in difficoltà.

In base al livello di copertura scelto al momento della stipula del contratto, sono disponibili varie prestazioni garantite.

Ecco alcuni servizi che possono essere attivati, tornando utili in caso di inconvenienti durante le vacanze estive:

Soccorso stradale: si tratta dell’intervento di un mezzo di soccorso, che viene inviato dalla centrale operativa. In questo modo il veicolo in panne, verrà trasferito presso il centro autorizzato più vicino. Per usufruire del servizio basta chiamare il numero fornito dalla compagnia assicurativa.

Tecnico per interventi di emergenza: una persona specializzata viene inviata in aiuto dell’assicurato nel caso non fosse in grado di eseguire delle operazioni come il cambio di una ruota bucata, il montaggio delle catene da neve, oppure la sostituzione della batteria elettrica.

Auto sostitutiva: viene fornita in seguito al soccorso stradale. Il veicolo resterà a disposizione dell’interessato 24h al giorno, per il tempo necessario alla riparazione della vettura. Oppure in base alle condizioni dell’assicurazione, per un certo numero di giorni.

Assistenza ai passeggeri: nel caso di incendio, guasto o incidente, con conseguente impossibilità all’utilizzo della vettura, le persone coinvolte riceveranno l’assistenza necessaria per continuare il viaggio o per ritornare alla propria residenza, tramite la copertura delle spese previste.

Nel caso di un viaggio all’estero, alcune clausole possono rivelarsi molto utili nel caso di problemi con l’auto. Ad esempio sono disponibili dei servizi come il rimpatrio sanitario tramite mezzi adeguati, il rimpatrio del veicolo per il trasporto presso il luogo di giacenza concordato con l’assicurazione e anche la possibilità di avere a disposizione un interprete.

Una volta trasportato con il carro attrezzi il veicolo guasto o incidentato in un’officina, occorre decidere come procedere. A quel punto, quantificato un prezzo e tempi di riparazione, abbiamo due scelte: far riparare in loco o portare a casa il veicolo. Se si decide per il rientro del veicolo la tariffa di trasporto con carro attrezzi è mediamente di 1,50 euro al km, cifra che si raddoppia perché vanno considerati anche i chilometri che il carro percorrerà per rientrare in sede.

CONSIGLIO

Provate l’operatività di Return Camper, un servizio che garantisce il rientro del camper non marciante fino a casa propria o in un’officina di fiducia in Italia, dall’Europa.

Return Camper – I vantaggi e le caratteristiche principali del servizio sono la centrale operativa che, 24 ore su 24 e 7su7, disporrà quanto necessario affinché l’amato camper venga recuperato in tutta Europa continentale e trasportato in Italia.

L’intestatario della polizza e l’equipaggio del camper possono scegliere come rientrare, ricevendo un contributo spese. Occorre precisare che sono esclusi luoghi o aree irraggiungibili da carri attrezzi o da camper stessi, e che è possibile includere un eventuale rimorchio (carrello appendice o porta barca).

Return Camper sarà attivabile con pochi click e si potrà scegliere la durata (o taglio) più congeniale tra 1, 3, 6 mesi o un anno di copertura. Tutti i trasporti saranno effettuati da operatori professionali; per tutte le informazioni e per conoscere disponibilità e condizioni del servizio è disponibile l’email info@camperbusiness.it o il tel. 050938671.

Si può scegliere tra differenti tipologie di copertura assicurativa: vi è infatti in genere un servizio base ma ci sono anche soluzioni più complete che offrono maggiori tutele e una varietà di prestazioni assicurative.