Salone del Camper 2022 a Parma

Salone del Camper 2022 a Parma

Il Salone del Camper di Parma è la manifestazione di riferimento per tutti gli appassionati del settore, ma non solo.

Dai veicoli più recenti fino alle tende e alle attrezzature per il campeggio; tutte le destinazioni ideali per il turismo in libertà, le eccellenze della tradizione enogastronomica italiana, e tanto altro ancora.

Giunto alla tredicesima edizione, Il Salone del Camper (Parma, 10-18 settembre 2022) è la più importante fiera dedicata al caravanning e al turismo en plein air in Italia.

Vi partecipano ogni anno i principali produttori europei di veicoli ricreazionali, i più famosi marchi della componentistica e dell’accessoristica e attrezzature per il campeggio.

Appuntamento imperdibile per gli appassionati delle vacanze outdoor e del camper life-style, secondo per importanza a livello europeo.

Viaggiare e lavorare in camper, il nuovo stile di vita

Viaggiare e lavorare in camper, il nuovo stile di vita

Viaggiare e lavorare da remoto in camper o van attrezzati è una scelta di vita sempre più diffusa tra i nomadi digitali di tutto il mondo.

E proprio ‘Nomadi digitali‘ è un progetto di comunicazione collaborativo e autofinanziato che nasce nel 2010 con l’obiettivo di diffondere anche in Italia la cultura del lavoro da remoto e del nomadismo digitale.

L’obiettivo? Crescere un movimento di persone più libere e più felici per rendere il nostro mondo un posto migliore.

Il termine usato è #vanlife, letteralmente “vita da furgone”, la vita a bordo di un camper, di una roulotte o di un furgone camperizzato.

Secondo una recente indagine condotta da Yescapa, società di camper sharing, il furgone camperizzato è diventato il nuovo oggetto del desiderio. E sempre più persone si stanno dunque avvicinando a questo nuovo stile di vita che non è più quello del passato, reso popolare dagli hippy che negli anni ‘60 hanno iniziato a vivere e viaggiare nelle loro case su ruote.

Con web e wi-fi si può lavorare in camper o van da qualunque angolo del Pianeta.

Un fenomeno in crescita che sembra stia diventando a tutti gli effetti un nuovo status symbol. Le vendite di Winnebago Industries, il gigante americano dei camper, nel 2020 sono aumentate del 219% e le prenotazioni addirittura sono schizzate a un +4500%.

L’hastag #vanlife da l’idea del fenomeno social con oltre 12.000.000 milioni di post taggati.

Perchè scegliere di vivere, viaggiare e lavorare in camper

Tra le motivazioni più diverse di sicuro troviamo:

  • ricerca di una vita più semplice, in armonia con la natura, non limitata dal possesso e della proprietà come caratteristica costitutiva;
  • maggiori possibilità di lavoro da remoto con il cambiamento delle abitudini e degli strumenti di lavoro e accesso alla connessione internet;
  • cambiamento culturale e tecnologico nello stile di vita e di lavoro con possibilità di viaggiare senza limiti e con abbattimento dei costi di alloggio e trasporto.

Cosa fare prima di vivere e lavorare in camper

  • leggere le storie pubblicate sui vari blog, guardando le immagini su Instagram con occhio critico;
  • fare un’esperienza preventiva per un breve periodo di tempo per testare la propria capacità di adattamento;
  • noleggiare un camper, un van o un furgone camperizzato;
  • raccogliere informazioni e fare domande, rivolgersi alle community.

Sul web troverai tanti spunti interessanti come sul sito Nomadi digitali dove, in una delle sezioni, puoi renderti conto delle offerte di lavoro.

Workaway – Ci sono molti modi di viaggiare ma di sicuro un viaggio che diventa una missione è una tipologia che ci incuriosisce.

Miranda, “Comune Amico del Turismo Itinerante”

Miranda, “Comune Amico del Turismo Itinerante”

A pochi chilometri dal capoluogo Isernia, dopo aver riattivato il Campeggio Comunale, Miranda ha aderito al progetto “Comune Amico del Turismo Itinerante”. Ideato e promosso dall’Unione Club Amici, Federazione Nazionale a favore del turismo itinerante e dei Campeggiatori.

Sono oltre 130 i comuni che fanno parte del circuito “Comune Amico del Turismo Itinerante”.

Tra cui quelli molisani di Baranello, Campobasso, Casacalenda, Lucito, Ripabottoni, Oratino, Civita Campo Marano, e Gambatesa – per la provincia di Campobasso.

Capracotta, Conca Casale, Isernia, Monteroduni, Roccamandolfi, Scapoli, Pietrabbondante – per la provincia di Isernia.

Ai quali si aggiunge, appunto, Miranda.

Il campeggio comunale, servito di tutti i servizi di carico e scarico, allaccio alla corrente elettrica e locali per i servizi, è nell’area sportiva a poche centinaia di metri dal centro del paese, dal quale si gode un panorama straordinario.

***

Area sosta camper Comunale è un’area o struttura adibita e/o attrezzata per la sosta di veicoli ricreazionali per il Turismo all’aria aperta, situata a Miranda (Molise).

Mappa / Come arrivare:

GPS / Coordinate geografiche
41°38’45.24″ N – 14°14’34.01″ E
Decimale: 41.64590 – 14.24278

0,66 Km. dal centro di Miranda –  mostra sulla mappa

Apertura annuale.
Area attrezzata nei pressi dei campi sportivi.
Non ombreggiata, 5 posti su terra battuta.

Bürstner per l’ambiente pianta 600 alberi

Bürstner per l’ambiente pianta 600 alberi

Insieme all’associazione Wohnmobil für Klimaschutz (camper per la protezione del clima), Bürstner ha piantato 600 giovani alberi nella foresta vicino a Kehl.

Per un progetto di protezione ambientale, mitigazione del cambiamento climatico e conservazione della biodiversità.

Il 19 novembre scorso, oltre 30 volontari si sono incontrati nella foresta “Korker Wald” – una delle più grandi aree boschive lungo questa parte del Reno per piantare 600 alberelli.

300 donati da Bürstner.

Il bosco vicino alla famosa quercia antica Eichenkönig è stato riforestato con alberelli, per un progetto di protezione ambientale.

In squadre di due persone, i partecipanti hanno impiegato solo quattro ore per piantare principalmente querce comuni e faggio.

Il tempo era splendido, le condizioni del terreno erano perfette e tutti erano di ottimo umore. Bürstner ha donato 300 alberi; l’associazione Wohnmobil für Klimaschutz gli altri 300.

Il produttore di camper Bürstner con sede a Kehl Bürstner, ha portato avanti questa iniziativa di piantare alberi insieme al Wohnmobil für Klimaschutz, l’iniziativa dei camper per la protezione ambientale.

Bürstner GmbH & Co. KG
Bürstner è un marchio del segmento mainstream che produce camper, caravan e furgoni. Bürstner è particolarmente noto per le idee di vita armoniosa, la funzionalità e il comfort abitativo con un look contemporaneo.

Bürstner GmbH & Co. KG ha sede a Kehl, in Germania, con un secondo stabilimento di produzione a Wissembourg (Francia/Alsazia) e fa parte del gruppo Erwin Hymer.

Ulteriori informazioni su https://www.buerstner.com/it/it

Abruzzo, apre il 2022 come regione camper friendly

Abruzzo, apre il 2022 come regione camper friendly

Abruzzo: il 2022 regione camper friendly

La Regione Abruzzo apre il 2022 a favore del turismo in camper approvando la pubblicazione del Bando, con l’impegno di spesa di 100 mila euro destinato ai Comuni per la realizzazione di nuove Aree Sosta Camper ed alla riqualificazione di quelle esistenti.

Le domande dovranno pervenire compilando il modulo disponibile nello sportello telematico della Regione Abruzzo, a partire dalle ore 15 di lunedì 24 gennaio fino alle ore 15 di giovedì 3 marzo 2022.

Pieno il plauso dell’iniziativa da parte dell’AIASC, l’Associazione Italiana Aree Sosta Camper, nella persona del vice presidente Gianluca Tomellini:

“Il Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo ci ha coinvolto e abbiamo con piacere offerto il nostro contributo fornendo indicazioni tecniche, suggerendo requisiti minimi di progetto e criteri di selezione, utili per realizzare aree di sosta camper al passo con i tempi e sempre più efficienti”.

sportello.regione.abruzzo.it